DN Journal

Campagna video YouTube: quando, come e perché farla

Redazione DN

7 aprile 2023
Condividi
Campagna youtube ads landing

Non è solo il canale “video” di Google: c’è molto di più. Social-tv e motore di ricerca allo stesso tempo, YouTube è un mezzo imprescindibile per le tue ads.

YouTube è la seconda piattaforma di social media più popolare al mondo (fonte: Semrush) con 2.291 miliardi di utenti mensili attivi.

Dietro solo a Facebook, YouTube genera numeri pazzeschi e chi si occupa di marketing non li può certo ignorare.

Proprio per questo, è importante conoscere le campagne video su YouTube - le cosiddette YouTube Ads - andando ad approfondire cosa sono, quando è utile lanciarne una, come crearle e qual è l’importanza di una pubblicità su questo tipo di piattaforma.

Nel corso degli anni YouTube è cambiato tantissimo: da contenitore per video di brani musicali (che ancora spopolano), a social-tv, motore di ricerca e, soprattutto, canale imprescindibile per intercettare il tuo target con lo strumento video.

In questo articolo, ci focalizziamo sulle campagne video e non sulla creazione di contenuti per YouTube; sebbene anche questa rappresenti un’attività fondamentale per una buona riuscita delle ads.

Come si legge nella homepage di YouTube Advertising, gli utenti sono più inclini ad acquistare qualcosa che hanno visto su YouTube e oltre il 70% di loro ha scoperto nuovi brand grazie a esso.

Senza dimenticare che è 4 volte più probabile che gli utenti utilizzino YouTube per trovare informazioni su prodotti, servizi o brand rispetto ad altre piattaforme.

Introduzione alle campagne video su YouTube

Quando stiamo per impostare una campagna video su YouTube, dobbiamo essere consapevoli che i nostri asset video potranno essere visualizzati non soltanto sulla piattaforma, ma anche su siti terzi e app che sono “partner di ricerca”.

Questa partnership consente, potenzialmente, di ampliare la copertura dei tuoi video ben oltre i confini di YouTube, intercettando (anche) utenti che si trovano a navigare su siti e app “partner”.

Parliamo di una realtà enorme ed estremamente variegata, così come è varia la scelta tra le tipologie di annunci disponibili su YouTube.

Nello specifico, i formati disponibili sono:

  • Annunci in-stream ignorabili: vengono riprodotti prima, durante o dopo altri video, durano 5 secondi e possono essere skippati dall’utente cliccando sull’apposito tasto;
  • Annunci in-stream non ignorabili: sono quelli che l’utente non può saltare e che durano al massimo 15 secondi;
  • Annunci bumper: video brevissimi di una durata massima di 6 secondi, che non possono essere saltati;
  • Annunci video in-feed: compaiono mentre gli utenti sono alla ricerca di contenuti e, quando l’utente clicca sopra, il video viene riprodotto nella sua pagina di visualizzazione o nel suo canale;
  • Annunci outstream: vengono pubblicati su app e siti web dei partner video di Google e sono utilissimi per aumentare la copertura oltre YouTube.

Quando lanciare una campagna video su YouTube

A questo punto, ti starai chiedendo quando è opportuno lanciare una campagna su Youtube. Per comprenderlo meglio, occorre identificare quando gli annunci video si rivelano utili.

Dato che gli annunci video vengono mostrati sia all’interno che all’esterno di YouTube, sono una scelta consigliata per gli inserzionisti che si approcciano già alle campagne su Google.

Gli obiettivi delle campagne YouTube sono i più disparati, ma possiamo racchiuderli dentro un virtuale funnel di marketing, che si snoda tra:

  • Notorietà del brand e copertura;
  • Considerazione del prodotto o del brand;
  • Vendite, lead e traffico sul sito web.

Possiamo attivare delle campagne YouTube ad hoc, che lavorino in maniera autonoma, ma possiamo anche sfruttarle in cross-platform: fare retargeting tramite le Google Ads si può infatti rivelare una scelta intelligente.

Come creare video per una campagna su YouTube

Ora passiamo dalla teoria alla pratica. Ci sono però degli accorgimenti tecnici da tenere a mente.

YouTube ha redatto delle linee guida, basate su migliaia di annunci, utili per realizzare un video di qualità. Qualità che incide direttamente sul rendimento della campagna.

Qui, si trovano 4 punti chiave intorno ai quali produrre il video oggetto della campagna YouTube:

  1. Attrazione;
  2. Brand;
  3. Connessione;
  4. Direzione.

YouTube suggerisce di catturare l’attenzione del pubblico, prestando attenzione ai fotogrammi, al ritmo e all’audio, poiché svolgono un ruolo importante fin dai primi istanti.

Quindi bisogna fare in modo che chi vede l’annuncio percepisca il brand oggetto dell’Ads , integrando prodotti, luoghi o segnali audio che trasmettano in maniera efficace l’immagine del brand.

Bisogna poi fare in modo che le persone pensino o provino qualcosa per il brand, investendo sullo stile dello storytelling, i messaggi, le persone e l’audio.

Infine, come conseguenza degli step precedenti, i video devono invitare gli utenti all’azione, sfruttando la combinazione di audio e immagini.

Creare una campagna su YouTube step-by-step

Una volta definiti e creati gli asset creativi, sono 4 gli elementi e gli step che consentiranno di creare una campagna video YouTube di successo:

  1. Obiettivi;
  2. Budget;
  3. Targeting;
  4. Pertinenza.

Vediamoli uno ad uno.

1. Definire gli obiettivi

Creazione campagna video google ads

Per creare una campagna video su YouTube, bisogna partire dall’obiettivo che si desidera raggiungere in quanto determina il formato degli annunci da utilizzare.

Una volta effettuato l’accesso all’account Google Ads si seleziona “Nuova campagna”. A questo punto si può scegliere tra:

  • Vendite;
  • Lead;
  • Traffico sul sito web;
  • Considerazione del prodotto e del brand;
  • Notorietà del brand e copertura.

Si può anche creare una campagna senza obiettivo, ma se si ha già un’idea chiara si può accedere a dei sottotipi di campagna particolarmente specifici:

  • Genera conversioni;
  • Campagna video personalizzata;
  • Campagna di copertura video;
  • Influenza la considerazione;
  • Outstream;
  • Sequenza di annunci;
  • Shopping.

2. Stanziare il giusto budget

Qui, come in altre piattaforme, il segreto non è spendere tanto, ma farlo nella maniera più adeguata all’obiettivo prefissato, al target e alla tipologia di annuncio/i.

Dal budget investito dipende sia la frequenza di pubblicazione degli annunci che la posizione in cui vengono pubblicati.

In questa fase bisogna stabilire la strategia di offerta e inserire il budget.

Con la strategia di offerta YouTube scopre qual è l’obiettivo:

  • Generare impressioni (CPM);
  • Visualizzazioni (CPV);
  • Maggior numero di conversioni al costo per azione (CPA);
  • Maggior numero di conversioni nel limite del budget.

A questo punto, bisogna inserire il budget che può essere o giornaliero o totale per l’intera campagna.

  • Con il budget giornaliero si può spendere di più nei giorni in cui c’è maggiore probabilità che l’annuncio riceva clic e generi conversioni;
  • Con il budget totale Google Ads spenderà quanto investito in maniera uniforme per tutta la durata della campagna.

3. Individuare il target

L’efficacia di un annuncio si fonda anche e soprattutto sulla coerenza del target a cui viene mostrata.

Il targeting delle campagne video di YouTube consente di raggiungere utenti specifici in base alla loro geolocalizzazione, lingua o ai loro interessi.

Sempre in ottica di raggiungere specifici target, YouTube consente di scegliere tra diverse reti in cui potranno essere pubblicati gli annunci.

Le reti disponibili sono:

  • I risultati di ricerca di YouTube;
  • I video di YouTube;
  • I partner video sulla Rete Display.

4. Video pertinenti

Durante la creazione di una campagna si possono realizzare fino a 30 annunci, ciascuno dei quali deve comprendere titolo, call to action e altri aspetti creativi che invoglino gli utenti a effettuare l’azione.

Una volta completate queste operazioni e settata la campagna, bisogna attendere qualche giorno per ricevere l’approvazione da parte di YouTube e vedere online i propri annunci.

Perché lanciare una campagna video su YouTube

Quando avviare campagna video google ads

Google stesso individua 3 fondamentali vantaggi nel creare e lanciare campagne video su YouTube:

  1. Raggiungere gli obiettivi;
  2. Intercettare il pubblico giusto;
  3. Misurare il successo.

Gli annunci pubblicitari su YouTube, infatti, permettono di aumentare le vendite, promuovere la brand awareness, generare lead e incrementare il traffico su un sito web.

Una delle particolarità che contraddistinguono le YouTube ads - se correttamente settate - è la loro altissima profilazione in quanto vengono visualizzate da un pubblico molto interessato.

In fase di sviluppo, infatti, si possono scegliere parole chiave, topic, dati demografici e tantissime altre informazioni provenienti dai database di YouTube con le quali definire nel dettaglio a chi destinare le proprie campagne video.

Infine, ma non meno importante, per ogni YouTube Ads si ottengono report, dati e statistiche precise con le quali valutare le visualizzazione, i dettagli del budget e i costi sostenuti per avere una panoramica completa tramite la quale capire cosa ha funzionato e cosa no.

Consigli utili per le tue campagne

Riportiamo i consigli utili che Google dà per creare delle campagne YouTube creative ed efficaci.

Tra questi troviamo:

  • Fare leva su un forte insight per coinvolgere il pubblico;
  • Personalizzare gli annunci sugli interessi delle tue audience;
  • Lavorare con gli YouTuber;
  • Far sentire la propria presenza online partecipando e animando le conversazioni sui temi del momento.

Come abbiamo potuto approfondire, quella delle campagne video di YouTube è una realtà estremamente articolata nella quale giocano un ruolo fondamentale la programmazione e la creatività.

Questi 2 aspetti devono andare di pari passo per ottenere risultati soddisfacenti in grado di far crescere la propria attività e migliorare profondamente il proprio business.

Il tutto grazie al formato video, altamente versatile e molto apprezzato dagli utenti di tutte le età; questo, unito alla piattaforma YouTube - che ha una diffusione capillare su tante audience diverse, assicura uno strumento dalle altissime potenzialità.

In conclusione, le campagne YouTube sono un'attività che può rivelarsi decisiva, se inserita in una strategia di digital marketing efficace e articolata.

Vuoi portare il tuo business su YouTube ma non sai come fare? Affidati a noi! Contattaci per parlarci del tuo progetto, saremo lieti di parlare con te.

Pittogramma DN By Redazione DN

Condividi

Non perderti i nostri aggiornamenti!

Iscriviti alla newsletter per ricevere i migliori contenuti e le novità più importanti.

* Campi obbligatori

Per favore, ricontrolla i campi
Grazie per la tua iscrizione!
Contattaci Contattaci