DN Journal | Marketing Automation

Cos’è l’email marketing e perché oggi non puoi farne a meno

Redazione DN

31 agosto 2022
Condividi
Email marketing come funziona

Che cos’è l’email marketing? Quando usarlo, dove e, soprattutto… perché? Te lo spieghiamo in questo articolo.

Riuscire a capire chi sono i tuoi clienti online, quali sono le loro esigenze e le loro aspirazioni, oggi, è sempre più difficile.

Inoltre, con l'avvento di iOS 14 - che permette agli utenti di non essere tracciati - e di politiche per la protezione privacy sempre più stringenti, acquisire i dati degli utenti dalle varie piattaforme digitali che frequentano rappresenta una vera e propria sfida.

Ma comprendere da chi è composto e come si comporta la tua target audience è fondamentale per mettere in campo strategie di marketing efficaci, per ogni tipologia di business e settore.

Come fare, quindi, ad aggirare questi ostacoli?

Innanzitutto, occorre partire da un’analisi preliminare del mercato e dei competitor, step essenziale alla base di qualunque strategia digital.

Grazie a questo strumento, avrai la possibilità di capire chi sono i tuoi potenziali clienti e come si muove la tua concorrenza online.

L’analisi sarà il punto di partenza per pianificare e implementare le attività di marketing più adatte a raggiungere il proprio pubblico, in base agli obiettivi aziendali e al budget a disposizione.

Vuoi sapere qual è una delle principali? Sicuramente l’email marketing, attività grazie alla quale gli utenti sono incentivati a seguire il brand, lasciare i propri dati, passare da lead a clienti e, infine, venire fidelizzati.

Scopriamo insieme di cosa si tratta, le varie tipologie e best practice e come questo strumento, se inglobato in una strategia più ampia, permette di sfruttare le informazioni in tuo possesso per offrire una comunicazione personalizzata a ogni cliente o utente sul tuo sito.

Che cos’è l’email marketing?

L’email marketing è l’insieme delle strategie di comunicazione diretta tramite mail con gli utenti o i clienti del tuo business, che ti permette di raggiungere molteplici obiettivi di marketing.

Vediamo i principali 4:

  1. Promuovere prodotti o servizi forniti dal tuo brand, come offerte speciali, promo a tempo limitato o il lancio di nuovi prodotti;
  2. Coinvolgere e coccolare gli utenti, partendo dalle mail di benvenuto per iscrizione alla newsletter fino alle mail di auguri per il compleanno, passando per sconti e promozioni;
  3. Incentivare le conversioni, come nel caso di mail per il carrello abbandonato o l’invio di codici sconto;
  4. Fidelizzare i clienti (Lead Nurturing) con newsletter editoriali, promozioni dedicate o l’invio di mail tailor-made per un determinato segmento di pubblico.

Questi scopi possono essere perseguiti tramite 2 principali tipologie di email marketing:

  1. DEM (Direct Email Marketing) → Si tratta di email dirette spedite con un singolo invio “una tantum”. Sono efficaci, ad esempio, quando al brand occorre comunicare promozioni e lanci di prodotto o per gli invii della newsletter;
  2. Email Marketing Automation → Si tratta di tutto il sistema di email automatizzate che vengono inviate allo scatenarsi di specifici eventi da parte degli utenti. Le email di questo tipo possono essere quelle di benvenuto, le risposte automatiche provenienti dalla compilazione dei form di contatto e tutte quelle mail facenti parte di flussi prestabiliti.

Non c’è una differenza su quale sia la tipologia migliore per il tuo brand; infatti, entrambe possono essere essenziali per perseguire i tuoi obiettivi.

Il Direct Email Marketing ti consente di ingaggiare gli utenti in specifici momenti dell’anno (ad esempio per il Black Friday) e, al contempo, anche di stabilire una comunicazione duratura con gli utenti del tuo database, ad esempio tramite newsletter mensili o ricorrenti.

L’Email Marketing Automation, invece, ti permette di risparmiare tempo e risorse grazie all’automatizzazione degli invii, andando a intercettare gli utenti giusti al momento giusto in risposta a una loro specifica azione e, soprattutto, secondo i loro interessi.

Implementare una strategia di email marketing, come avrai potuto capire, è molto complesso, ma i risultati che può portare al tuo business sono molteplici.

L’email marketing, infatti, è tra i 3 top canali di marketing, dopo social media e website/blog (Hubspot Trend Marketing Report 2022).

Pensa che è addirittura l’84,3% degli utenti a dire di controllare la propria casella di posta almeno una volta al giorno.

Di questi, ben il 58% sostiene di controllarla come una delle prime azioni al mattino (OptinMonster, 2021).

Utenti

84,3%

controllano la posta almeno una volta al giorno

Di questi

58%

controllano la posta come prima azione al mattino

iOS 14 e la difficoltà nel reperire i dati

Come abbiamo già anticipato, capire qual è il tuo target è il primo passo per costruire una strategia digitale efficace per il tuo business.

È per questo che acquisire alcuni dati dei tuoi clienti, a partire da quelli demografici fino ad interessi e comportamenti più specifici, è sempre più essenziale.

Come già anticipato, l’analisi del mercato e dei competitor online è il primo passo per capire chi è la tua target audience. Analisi utile per dare il via a tutta una serie di strategie volte a costruire un database performante e, soprattutto, in linea con il proprio business.

Anche perché, a causa delle nuove politiche della privacy imposte da iOS 14 - che impediscono di fatto di raccogliere qualsiasi informazione relativa ad utenti che scelgono di non farsi tracciare -, delle norme sui cookies e degli strumenti di analisi dei dati, avere un database di utenti profilato è diventato uno degli asset fondamentali per comprendere a fondo il proprio pubblico di riferimento.

A testimonianza di quanto l’email marketing sia uno strumento sul quale gli stakeholder del settore puntano sempre di più, vediamo insieme alcuni dati:

Basterebbero questi pochi dati a farci capire quanto questo strumento sia in costante crescita e, oggi più che mai, è divenuto essenziale nelle strategie di marketing di qualsiasi brand.

Ma quali sono gli step principali da seguire per costruire una strategia di email marketing efficace adatta a raggiungere i tuoi obiettivi di business?

Strategie di email marketing

Per quanto possa sembrare semplice, capire quali strategie attuare nell’universo dell’email marketing richiede un’enorme mole di lavoro e di pensiero strategico.

Soprattutto perché l’email marketing non è un’attività a sé stante o fine a sé stessa, ma deve rientrare in una più ampia strategia di marketing e di business che può includere anche molte attività diverse ma complementari tra loro.

In questo caso, dovremo partire dal capire come strutturare al meglio il nostro database in base a liste e segmenti, a come intrattenere gli utenti per portarli verso di noi, fino a far sì che si mantengano legati al nostro brand non facendoli fuggire verso la concorrenza.

All’interno di un funnel articolato dalla fase di awareness fino alla fase di retention, possiamo effettuare attività di Lead Generation e Lead Nurturing, per convertire utenti in lead e successivamente in clienti, interagendo con loro e portandoli alla conversione.

Vediamo insieme quali sono quindi gli step fondamentali da seguire.

#1 Lead Acquisition per strutturare un database di qualità

Per poter sfruttare appieno le potenzialità dell’email marketing è necessario partire creando un database di qualità. Come? Stabilendo a priori una strategia di lead acquisition che invogli l’utente a lasciarci i propri dati.

Questo può avvenire tramite i classici form presenti nel sito, come i form di contatto o di iscrizione alla newsletter, e può essere incentivato offrendo all’utente gratuitamente contenuti gated, l’accesso a risorse di valore esclusive, oppure tramite il rilascio di sconti e promozioni riservate solamente agli iscritti.

Ad invogliare l’utente può concorrere una richiesta iniziale di rilascio di pochissimi dati come i soli nome, cognome e email, per poi procedere in futuro a richiederne altri al fine di andare più a fondo con la profilazione.

Alla fine di questo processo sarà tramite l’email marketing automation che gli iscritti riceveranno mail di benvenuto, i contenuti scaricabili che gli sono stati promessi, o sconti e promozioni esclusivi in corso.

Di cosa si tratta? L’email marketing automation non è un altro che una serie di comunicazioni continue e pre-impostate, che si attivano ogni qualvolta l’utente decide di effettuare una specifica azione.

Un piccolo esempio pratico?

Se il nostro business prevede uno sconto o un omaggio nel giorno del compleanno, l’utente che in fase di iscrizione sul nostro sito abbia inserito la sua data di nascita riceverà automaticamente qualche giorno prima una mail personalizzata che lo invogli ad utilizzare il codice sconto o a richiedere il suo omaggio.

#2 Coinvolgere e profilare gli utenti

Una volta che avremo strutturato un database sufficientemente ampio, potremo sfruttare al massimo del loro potenziale tutte le strategie di email marketing che vogliamo implementare per stabilire un contatto, coinvolgere ed ingaggiare i nostri utenti.

In questa fase di consideration, l’obiettivo è quello di far emergere i loro interessi ed aumentare la profilazione e la segmentazione del database.

Pensa che inviare email seguendo le tecniche di segmentazione degli utenti aumenta del 50% il Click-Through-Rate (Help Scout, 2022). Infatti, all’interno del tuo database potrai sfruttare liste e segmenti per inviare comunicazioni personalizzate a gruppi di utenti specifici.

Come? Vediamo un esempio.

Se all’interno del tuo database possiedi una nicchia di utenti che ha mostrato particolare interesse per un argomento specifico, oppure che vive in una Paese per il quale stai offrendo una promozione esclusiva, potrai decidere di creare con i loro contatti un segmento di utenti profilato ed inviare una mail personalizzata esclusivamente a loro.

#3 Lead nurturing: come creare un legame con gli utenti

Una volta individuati i vari segmenti che compongono il nostro pubblico saremo quindi alla fase di decision dove sarà possibile, tramite promozioni ed iniziative ad hoc, procedere a instaurare un legame coinvolgendo sempre più gli utenti più interessati.

In questa fase, può essere fondamentale anche l’offerta di contenuti scaricabili e di valore, rilevanti e utili per offrire all’utente qualcosa che lo leghi a noi e lo spinga alla conversione.

Ma quali sono le principali strategie di lead nurturing?

  • Agire attraverso contenuti originali o di content curation (articoli, blog, webinar, survey, contenuti gated);
  • Attività specifiche di social listening;
  • Loyalty Program o programmi di reward;
  • Iniziative di engagement individuali e rilevanti.

#4 Fidelizzare gli utenti

Alla fine del percorso di lead generation, ci troviamo quindi alla fase di retention in cui è essenziale coltivare il rapporto instaurato con l’utente continuando ad offrire contenuti di valore, promo esclusive, ecc.

Questa fase è fondamentale per tenere il cliente legato a noi e non farlo “scappare” dalla concorrenza.

Non si può fare email marketing senza software

Per effettuare e strutturare una corretta attività di email marketing, oltre ad un team di esperti che possano applicare nel modo più corretto le loro competenze, sono necessari strumenti ad hoc per gestire tutti i meccanismi delle campagne al meglio.

Tra i tool più conosciuti troviamo piattaforme come Mailchimp e ActiveCampaign, che offrono diversi piani di abbonamenti per le aziende, con molteplici livelli di meccanismi da implementare.

Email Marketing: è un'attività che vale il tempo speso?

Come avrai avuto modo di capire, l’email marketing è un’attività complessa che necessita di strumenti e competenze specifiche per essere strutturata al meglio.

Sebbene il tempo impiegato, anche tramite l’utilizzo di diverse piattaforme, sia notevole, i risultati che puoi ottenere con le varie strategie di email marketing sono davvero molti.

Pensa che è del 64% la percentuale di esperti del settore a sostenere che una strategia di email marketing strutturata abbia contribuito a far raggiungere i loro obiettivi di business nel 2021 (Hubspot Blog’s 2022 Marketing Trend Reports).

Se sei interessato ad implementare una strategia completa di Email marketing, parlaci del tuo progetto e ti aiuteremo a capire da dove partire e come crescere per creare un database di utenti profilato e far crescere il tuo business.

Pittogramma DN By Redazione DN

Condividi

Il nostro magazine

DN journal

leggi tutte le news

Non perderti i nostri aggiornamenti!

Iscriviti alla newsletter per ricevere i migliori contenuti e le novità più importanti.

* Campi obbligatori

Per favore, ricontrolla i campi
Grazie per la tua iscrizione!
Contattaci Contattaci