DN Journal | Digital Advertising

9 consigli per creatività Facebook Ads efficaci

Redazione DN

12 settembre 2023
Condividi
Creatività facebook ads landing

Le creatività sono un elemento essenziale per Meta Ads di successo. Scopri i nostri consigli per creare creatività efficaci e raggiungere i tuoi obiettivi aziendali.

Realizzi campagne di Meta Ads ma non convertono come ti aspetteresti? Prova a dare uno sguardo alle tue creatività, ovvero alla parte visiva delle inserzioni, sulla quale è importantissimo concentrare la propria attenzione.

Perché le creatività sono fondamentali in Meta Ads?

Il successo di una Facebook Ads non è dato solo dal budget che investiamo, o dai vari settaggi delle campagne: a dirlo è lo stesso Meta che ha inserito la rilevanza e qualità dell’inserzione fra gli elementi fondamentali per aggiudicarsi le aste e mostrare le campagne al proprio target.

Come possiamo aumentare la rilevanza e la qualità? Semplice, migliorando sempre di più le creatività. Questo permette di:

  • Tagliare i costi delle campagne: creatività migliori abbassano in maniera considerevole il costo per acquisto;

  • Vincere più aste, aumentando la pertinenza dell’annuncio;

  • Comunicare al meglio il prodotto/servizio, sottolineando i suoi punti di forza e ciò che lo distingue rispetto ai tuoi competitor.

Vediamo ora alcuni consigli pratici che ti possono aiutare nella scelta delle creatività più efficaci per le tue campagne su Meta.

#1 Testa le creatività

Molto spesso, ciò che pensiamo sia bello, valido ed efficace non è detto che funzioni davvero a livello di performance.

Questo dipende da tanti fattori, non ultimo il modo con cui il pubblico visualizza e interagisce con le campagne.

Per questo motivo è fondamentale sperimentare e testare le creatività delle Facebook Ads, in modo da sviluppare inserzioni sempre efficaci e ottimizzare sempre di più le campagne per gli obiettivi che vogliamo perseguire.

Questo lavoro di testing è decisivo sia per migliorare i risultati, sia per gestire meglio le risorse (evitando effort inutili) e avere un tipo di comunicazione più performante e vincente.

Per farlo ci vengono in aiuto diversi tipi di test A/B disponibili sulle tecnologie di Meta, come:

  • Creazione di un test A/B nel Gestore Inserzioni, utilizzando una campagna o un gruppo di inserzioni esistenti come modello per il test;

  • Strumento Esperimenti: utile se si desidera ottimizzare le campagne prima di avviare il test, oppure se si vuole utilizzare più campagne pubblicitarie esistenti;

  • Duplicazione un gruppo di inserzioni o un’inserzione esistente: se si desidera applicare una rapida modifica a un'inserzione esistente e confrontare le prestazioni.

Per decidere quali creatività testare è utile, innanzitutto, individuare quali sono le varianti da testare in base all’elemento che si vuole enfatizzare.

Per ogni prodotto e servizio si possono trovare diversi elementi da sottolineare attraverso le creatività delle ads:

  • Il prezzo o il risparmio;

  • I plus del prodotto/servizio;

  • L’innovazione;

  • La qualità;

  • La varietà di accessori o servizi aggiuntivi disponibili.

Ma non solo: anche i colori, lo stile visual, i formati ecc. sono tutti elementi che contribuiscono all’efficacia di una creatività e possono essere oggetto di A/B test.

Per ciascuno di questi elementi si può realizzare una variante di creatività e la relativa inserzione da lanciare per poi monitorare i risultati.

Ab test

#2 Crea inserzioni adatte al tuo target

Per avere Meta Ads di successo è necessario fare in modo che l’utente, mentre scrolla il suo news feed, sia attratto e si fermi sull’inserzione. Per ottenere questo risultato è fondamentale conoscere il target di riferimento.

Chi sono le persone a cui ci rivolgiamo con i nostri annunci? Quali esigenze vogliamo risolvere?

Avere la risposta a queste domande è il primo step fondamentale per il successo della campagna pubblicitaria e dell’intera strategia digitale.

Il lavoro di identificazione e definizione del target non è immediato né da fare una sola volta per tutte, ma un processo in continua evoluzione.

Inizialmente si può partire da un pubblico composto da clienti reali, analizzare le loro caratteristiche e individuare gli elementi in comune.

Poi con i test, le verifiche e l’acquisizione di dati sarà possibile delineare meglio e segmentare questo target.

Per le Meta Ads è possibile profilare i pubblici in base a questi elementi:

  • Caratteristiche demografiche (età, sesso);

  • Localizzazione geografica;

  • Lingua;

  • Interessi;

  • Comportamenti.

Sulla base di questi dati è possibile costruire il profilo delle Buyer Personas e, di conseguenza, profilare il proprio pubblico in diversi segmenti, in modo da andare a proporre a ciascuno un contenuto pertinente e adatto.

#3 Scala le creatività che funzionano

I test sono fondamentali, ma… c’è un trucco: se hai già delle creatività stabili che funzionano, per avviare dei nuovi test, puoi semplicemente fare delle micro modifiche, come ad esempio il colore di sfondo e di elementi.

Oppure potresti testare le creatività più performanti su un nuovo pubblico in target.

Trovare nuovi elementi da testare non sempre è necessario, a volte basta poco per fare la differenza.

# 4 Scegli immagini efficaci

Immagini efficaci

Per valorizzare le creatività delle Facebook Ads non possiamo non parlare di visual marketing.

E in questo senso le immagini rappresentano uno degli strumenti con maggior potenziale.

Perché le immagini siano utili per creare Facebook Ads efficaci è importante seguire alcuni consigli pratici, come le best practice consigliate da Meta:

  • Usa video in formato verticale o quadrato in modo da occupare un’area più ampia dello schermo;

  • Usa più immagini grazie a formati come Caroselli e Raccolte;

  • Aggiungi movimento alle inserzioni con immagini, ad esempio tramite i Reels;

  • Usa copy brevi, chiari e concisi per trasmettere il tuo messaggio;

Allo stesso tempo è bene prestare attenzione alla coerenza tra visual e brand, individuando uno stile comunicativo che rifletta al meglio l’identità aziendale e la distingua dai competitor.

#5 Sfrutta i video per le tue campagne

I video sono un tipo di contenuto estremamente valido che, se ben realizzato, può consentire di raggiungere eccellenti risultati.

È bene fin da subito chiarire che non c’è un formato migliore degli altri, ma che ciascuno risponde a un preciso target e tipo di annuncio. È quindi importante valutare e testare per trovare quello più efficace.

Per quel che riguarda la realizzazione dei video per le Facebook Ads è utile concentrare l’attenzione innanzitutto sull’incipit, fondamentale per catturare l’interesse delle persone.

Un altro consiglio è quello di iniziare a parlare il prima possibile del prodotto/servizio, senza girarci troppo intorno o perdersi in inutili fronzoli.

Prestare attenzione anche all’audio che, sebbene non indispensabile, può essere un importante elemento per migliorare le creatività di queste inserzioni pubblicitarie.

Inoltre, non bisogna trascurare la qualità della risoluzione video e prevedere una grafica di livello capace di trasmettere i valori del prodotto/servizio e dell’azienda che li distribuisce.

Un elemento essenziale riguarda anche gli effetti visivi, utili per animare il video e renderlo accattivante e coinvolgente.

#6 Scrivi un copy efficace

Nel corso degli anni la componente testuale dei post e delle Ads ha perso un po’ di interesse, che si è andato a concentrare prevalentemente sulle immagini e sui video.

Il copy, in realtà, non è né inutile né di contorno a una Facebook Ads e, se è vero che oggi si legge meno e sempre più rapidamente, è altrettanto vero che la parte testuale gioca un ruolo centrale, fondamentale e imprescindibile.

Come deve essere un buon copy? Ecco alcuni elementi essenziali:

  • Chiaro: il tuo cliente dovrà capire immediatamente di cosa parla l’annuncio;

  • Accattivante: deve avere un gancio iniziale che faccia fermare l’azione di scroll da parte dell’utente;

  • Utile: una volta catturata l’attenzione dell’utente è necessario rispondere ad una sua esigenza o bisogno.

L’obiettivo è quello di incuriosire l’utente e invogliarlo a scoprire di più sul nostro prodotto o servizio facendolo atterrare, ad esempio, sul sito web.

#7 Utilizza le call to action

Call to action

Tra gli elementi indispensabili per un copy efficace troviamo sicuramente la call to action ovvero una frase molto breve che inviti l’utente a compiere un’azione.

Si tratta dell’obiettivo dichiarato dei nostri annunci: far sì che l’utente clicchi un pulsante per raggiungere un sito o landing page, per iscriversi, acquistare ecc.

Le immagini, i video, il copy, le impostazioni delle Ads, tutto è finalizzato affinché il potenziale cliente svolga una sola semplice azione: cliccare sulla call to action.

Spesso, proprio perché è il punto finale del lavoro, viene posta alla fine, ma nulla vieta di collocarla all’inizio o nel corpo del copy; ogni soluzione ha la sua efficacia e può rivelarsi strategicamente utile ed efficace.

#8 Ottimizza le dimensioni delle creatività

Ottimizzazione dimensioni creativita

La scelta del formato delle immagini e dei video utilizzati nelle inserzioni è indispensabile per la loro efficacia.

Per le inserzioni statiche è necessario prevedere contenuti in jpg o png (con una dimensione non superiore ai 30 MB) per le immagini, mentre per i video in formato mp4 e mov (non essere superiori ai 4GB).

In entrambi i casi, sono necessari adattamenti che abbiano queste proporzioni, in modo da adattarsi ai posizionamenti in cui verrà mostrata l’inserzione:

  • 1:1 per il Feed;

  • 9:16 per Stories e Reels;

  • 1.91:1 per le Inserzioni in-stream e risultati di ricerca.

#9 Utilizza diversi Formati di Meta Ads

Utilizza diversi formati

Oltra alla classica immagine statica o al video, Meta Ads mette a disposizione varie tipologie di formati a cui attingere in base alla creatività e all’obiettivo di campagna.

Le Carousel Ads, ad esempio, consentono di mostrare più contenuti (fino a 10 tra immagini e video) in un’unica inserzione e di aggiungere, per ciascuno di essi, un link dedicato.

Questo tipo di formato può essere utile non solo per promuovere più prodotti, ma anche per presentare più versioni e varianti dello stesso articolo, per mostrarne l’utilizzo passo passo, ma anche per raccontarne le prestazioni, le esperienze degli utenti o per investire su uno storytelling che valorizzi la storia e le caratteristiche del brand.

Le inserzioni in Slideshow sono composte da più immagini ma hanno un effetto simile ai video, con audio e testo. Questo formato è semplice da creare e può essere utile per raccontare una storia in modo impattante che, per giunta, si carica velocemente indipendentemente dalla velocità di connessione.

Infine le Raccolte sono inserzioni particolarmente efficaci per e-commerce in quanto permettono agli utenti di passare dalla scoperta all'acquisto in modo semplice e immersivo, senza uscire da Facebook o Instagram.



Abbiamo visto che, solo per la parte creativa, le campagne Meta Ads celano un mondo che è necessario conoscere e padroneggiare per raggiungere gli obiettivi desiderati.


Questi sono solo alcuni dei consigli utili per creare e scegliere creatività e inserzioni efficaci che convertano su Meta, ma se vuoi saperne contattaci e parlaci del tuo progetto!

Pittogramma DN By Redazione DN

Condividi

Non perderti i nostri aggiornamenti!

Iscriviti alla newsletter per ricevere i migliori contenuti e le novità più importanti.

* Campi obbligatori

Per favore, ricontrolla i campi
Grazie per la tua iscrizione!
Contattaci Contattaci