Inbound Marketing: nuovo progetto per I Genietti e le Clippe

Rassegna stampa dei principali portali web di comunicazione

I Genietti e le Clippe di Ipac, azienda pistoiese di articoli casalinghi, hanno affidato all’Agenzia Della Nesta la realizzazione e la gestione dei nuovi canali social e di vendita on-line delle due linee di accessori per la cucina e non solo. Un progetto di comunicazione che allarga gli orizzonti digitali per coinvolgere gli stakeholder, così come l’esercito degli appassionati di cucina e design che in Italia è ogni giorno più nutrito.

Dopo i successi di vendita ottenuti nella GDO, I Genietti, accessori semplici e innovativi usati anche da Anna Moroni nel programma tv di Rai 1 “La Prova del Cuoco”, puntano ad aumentare la brand awareness on-line con il lancio di un portale di e-commerce. Destino parallelo anche per le Clippe, mollette in acciaio inox multi-uso che hanno riscosso un grande successo presso gli appassionati di design, tanto da essere vendute perfino nel prestigioso concept store parigino Colette e nel gift shop del Moma di New York.

l due nuovi portali di e-commerce avranno un design moderno e lineare per una navigazione facile e intuitiva che viene incontro alle nuove abitudini d’acquisto dei clienti che, non solo comprano on-line, ma anche si confrontano sulle proprie esperienze d’acquisto su blog, forum e social network. Completerà infatti la web experience un progetto di inbound marketing che attraverso due blog dedicati e i canali social (Facebook, Twitter, You Tube e Pinterest) offrirà una vasta gamma di contenuti speciali e degli spazi destinati al dibattito e al confronto.

Una strategia integrata e multi-canale che punta a diversificare la strategia commerciale dell’azienda e aumentare l’engagment dei clienti abituali e degli esperti del settore, tra cui i food blogger, così come di tutti quegli appassionati di cucina e design sempre alla ricerca di nuovi oggetti, utili ed economici, che “fanno la differenza”.

Leggi l’articolo su Media Key

Leggi l’articolo su You Mark

Leggi l’articolo su Spot and Web